Via Roma, 58 – Pomigliano d’Arco (NA)

FisioVita - Noemi Russo  >  Consigli Utili   >  Menopausa e …… pavimento pelvico

Menopausa e …… pavimento pelvico

Mi chiamo Giulia, ho 53 anni e da due sono in menopausa. Non avrei mai pensato che un evento “naturale” della vita potesse influenzare così tanto le mie giornate: ho iniziato a perdere involontariamente gocce di urina quando tossisco e sento sempre più spesso il bisogno di andare al bagno. E poi, quando ho rapporti sessuali sento bruciore e spesso dolore e così non è più piacevole come prima …..


Gentile Signora, i sintomi da Lei riferiti sono tipici del periodo della menopausa, durante la quale alcuni tessuti dell’area genitale diventano meno elastici, determinando così l’insorgenza del disagio da Lei descritto.

Le perdite involontarie di urina da lei raccontate, sono denominate “incontinenza urinaria da sforzo” o “da stress” e corrispondo alla perdita involontaria di urina durante uno sforzo fisico, come tossire, starnutire, sollevare un peso, ecc. Il bisogno di andare frequentemente al bagno si chiama “frequenza urinaria” e può diventare un sintomo davvero invalidante, perché obbliga la persona ad avere costantemente bisogno di avere a disposizione la toilette.
Il bruciore durante i rapporti è la conseguenza della difficoltà di lubrificazione vaginale, dovuta al calo ormonale, e il dolore può essere dovuto alla contrazione del pavimento pelvico conseguente al bruciore stesso e corrisponde ad una sorta di normale “difesa” contro questa sensazione.

Questi fastidiosi problemi possono essere migliorati o guariti attraverso la fisioterapia e riabilitazione del pavimento pelvico, l’insieme di tecniche e strumenti che possono migliorare i muscoli della zona genitale. Dapprima è necessario informare e rendere cosciente la donna che nella zona genitale sono presenti muscoli e che possono essere contratti e rilasciati in modo volontario. Successivamente viene insegnato ad utilizzare la contrazione o il rilassamento a seconda della necessità: nel suo caso, verrà utilizzata la contrazione per l’incontinenza e la frequenza urinaria, e il rilassamento per i disturbi di natura sessuale. Sarà così possibile restituire tono ed elasticità, ripristinando le corrette funzioni.