Via Roma, 58 – Pomigliano d’Arco (NA)

FisioVita - Noemi Russo  >  Laser Yag Alta Potenza
Laser Yag Alta Potenza
CHE COS’È?

La Laserterapia in fisioterapia ha fatto negli ultimi anni enormi passi in avanti grazie alla tecnologia che ogni giorno offre nuove soluzioni ingegneristiche specifiche nell’ambito medico-riabilitativo.

COSA SIGNIFICA LA PAROLA LASER?

 

La L.A.S.E.R. (Light Amplification by Simulated Emission of Radiation) terapia consiste nell’utilizzare a scopo terapeutico gli effetti benefici prodotti dall’energia elettromagnetica generata da una sorgente di luce laser. Questa terapia nasce dall’ipotesi di creare un fascio di fotoni con particolari caratteristiche fisiche che permettano di ottenere particolari effetti benefici sui tessuti irraggiati. Ovviamente un laser potente ha maggiori possibilità di influire sulla biologia del tessuto, in particolar modo sui tessuti profondi.

Il LASER Nd-YAG, innovativo rispetto al laser CO2,  è un Laser ad elevata potenza e intensità che permette di avere, in poco tempo, un effetto analgesico, antinfiammatorio e antiedemigeno, favorendo sia processi di riparazione che di rigenerazione dei tessuti.

 

COSA CURA LA LASER TERAPIA?

In fisioterapia la laserterapia è integrata al’interno de varie e frequenti condizioni dolorose.
Gli ambiti in cui la laserterapia ottiene ottimi risultati sono moltissimi:

  • Patologia arto-reumatica: artrosi della colonna, artrosi al ginocchio (gonartrosi), artrosi all’anca (coxartrosi);
  • Condizioni dolorose alla schiena: dorsalgie, lombalgie e lombosciatalgie, poliartriti di mani e piedi;
  • Condizioni dolorose al tratto cervicale: uncoartrosi, torcicollo, cervicalgia, cervicobrachialgia, colpo di frusta; Miositi, polimiositi e polimialgia;
  • Condizioni dolorose di polso e mano: sindrome del tunnel carpale, tendinite di Dupuytren, Tendinite di De Quervain, dito a scatto;
  • Traumatologia Sportiva;
  • Fasciti Plantari e Metatarsalgie;
  • Distorsioni di caviglia e ginocchio;
  • Infiammazione del corpo di Hoffa;
  • Borsite: borsite perirotulea, borsite alla spalla e borsite al gomito;
  • Patologie infiammatorie al gomito: gomito del tennista (epicondilite) e gomito del golfista (epitrocleite);
  • Contusioni, edemi ed ematomi
  • Stiramenti e Strappi Muscolari: nel calcio è molto frequente lo strappo muscolare ai muscoli del polpaccio o degli ischiocrurali (ovvero muscoli posteriori di coscia); nel crossfit è molto comune lo strappo del muscolo bicipite; negli sport da salto come la pallavolo capita spesso di avere strappi nel muscolo quadricipite.

Per lo sportivo è molto importante ricorrere ad un trattamento che nel minor tempo possibile gli permetta di riprendere la propria attività ed evitare il rischio che il problema diventi cronico. Nella medicina sportiva come in fisioterapia il laser trova il più alto impiego grazie agli effetti antalgici, alle proprietà antiflogistiche e all’accelerazione delle cicatrizzazioni.

 

LA LASER TERAPIA COME TERAPIA PREVENTIVA

Chi ha detto che bisogno per forza star male per essere trattati? Si può anche scegliere di essere trattati per stare bene! Generalmente consigliamo di effettuare cicli di fisioterapia preventiva che da anni riscuotendo un ottimo successo tra i nostri pazienti. Come sai, la vita al giorno d’oggi è diventata più frenetica, più stressante, e soprattutto più sedentaria, e questo provoca inevitabilmente dei forti rischi per la nostra salute, soprattutto quella legata al nostro apparato muscolo-scheletrico.
Se hai qualche fastidio al collo, se avverti un leggero formicolio alla gamba quando ti alzi dalla sedia, se ti fa male la spalla mentre porti la borsa non soffri di nessuna patologia conclamata ma sappi che sono tutti segnali che ti avvisano che qualcosa non va. Allora perché aspettare che questi piccoli fastidi diventino dolori insopportabili? Sarai valutato da un fisioterapista specializzato che ti spiegherà come poter risolvere i tuoi fastidi.
Nel protocollo di fisioterapia preventiva il laser YAG-alta potenza ha un ruolo chiave nel successo del trattamento!

QUALI CONTROINDICAZIONI?

Le principali controindicazioni sono:

    • Comuni ad altri dispositivi fisici;
    • Presenza di Neoplasie (tumori);
    • Età pediatrica;
    • Donne in gravidanza;
    • Ferita aperta;
    • Febbre;
    • Presenza di Pace-Maker e di altri dispositivi non scollegabili;
    • Malattie virali e micosi;

Tutte le altre controindicazioni vi saranno riferite dal fisioterapista al momento della valutazione iniziale.

 

Per ulteriori informazioni, contattaci!