Via Roma, 58 – Pomigliano d’Arco (NA)

FisioVita - Noemi Russo  >  Consigli Utili   >  DONNE E SPORT: ATTENZIONE AL PERINEO!

DONNE E SPORT: ATTENZIONE AL PERINEO!

La conoscenza dell’importanza della coordinazione tra respirazione, attività muscolare e la postura induce ad alcune pungenti riflessioni.

Quando la donna esegue sforzi intensi, come sollevare un peso, tirare una corda o colpire di diritto a  tennis, espone le strutture che stabilizzano utero e vescica ad una forza endoaddominale che può superare le fisiologiche capacità di resistenza di questi tessuti fasciali.

 

 

In condizioni normali, ogni aumento della pressione endoaddominale è preceduto da una contrazione della muscolatura perineale (muscolo elevatore dell’ano, muscoli trasversi superficiali e profondi del perineo). Questa attività muscolare permette la continenza: l’uretra viene sollevata sotto la sinfisi pubica e la pressione endoaddominale si esercita in egual misura sulla vescica e l’uretra.

Quando il perineo non si contrae adeguatamente oppure quando si pratica un’attività fisica in maniera non corretta si è maggiormente predisposti alle disfunzioni del pavimento pelvico: prolasso della parete vaginale anteriore (cistocele), prolasso della parete vaginale posteriore (colpocele), prolasso uterino (isterocele) e incontinenza urinaria da sforzo.

Questi sono solo i più comuni!!

Tali disturbi sono molto frequenti non solamente nella donna in menopausa o postmenopausa, ma anche nelle giovani donne. Questo fatto è sicuramente attribuibile alle nuove tendenze socioculturali legate a realizzare l’immagine della bellezza del corpo.

Tuttavia non sempre bello è sinonimo di sano. Infatti dalla letturatura scientifica emerge che le donne che praticano uno sport agonistico sono a maggior rischio per le disfunzioni del pavimento pelvico.

Il nostro intervento riabilitativo e rieducativo mira a sensibilizzare le donne ad allenarsi ad una respirazione diaframmatica, ad effettuare ogni sforzo fisico sempre in fase espiratoria, a migliorare la postura durante il gesto atletico e soprattutto a tonificare,  in maniera attiva e cosciente, la contrazione della muscolatura pelvica.

A questo punto, ben vengano palestre e attività sportive in genere, ma sotto il controllo di allenatori competenti e dopo un’attenta informazione sul benessere del tuo perineo, al fine di prevenire i danni alla statica pelvica e le disfunzioni ad essi correlate.

 

Per ulteriori informazioni, contattaci!